fbpx

Verso il futuro a passi decisi

simeone FUSCO

La crescita di un’azienda è tale se viene giudicata dai numeri, dal mercato e soprattutto dai clienti che ne usufruiscono dei servi e dei prodotti commercializzati. Nessun “autoreferenzialismo” porta ad essere una grande azienda sopratutto in Italia. Umiltà, passione e lavoro ripagano sempre. Come tutte le aziende presenti sul territorio italiano, anche per il settore mangimistico vi sono degli studi di settore che ogni anno analizzano meticolosamente il tessuto aziendale italiano attraverso lo studio meticoloso di dati e paramentri che permettono di stilare delle classifiche delle stesse aziende. Nel mese di ottobre il rapporto dello Studio Plimsoll sulle 275 imprese più grandi del settore dei prodotti per l’alimentazione degli animali in Italia, che esamina la performance e i risultati conseguiti dalle società che costituiscono oltre il 90% del mercato nazionale, ha stabilito che “la Fusco srl è al 58° posto tra le imprese più grandi del settore dei prodotti per l’alimentazione degli animali in Italia (in totale le aziende di settore sono più di 400!) La società ha scalato ben 8 posizioni nella classifica delle società più grandi, e con una crescita stimata del 10% nell’ultimo anno. Un risultato che ha avuto solo 8 casi simili nel settore mangimistico italiano! 70 dei nostri competitor vengono classificati come a rischio, a causa di elevato indebitamento e scarsa liquidità, mentre la nostra azienda è definita sana e non presenta alcun tipo di fattore di rischio. 24 imprese che l’anno scorso hanno riportato utili sono adesso in perdita a causa di una gestione non oculata e sopratutto non lungimirante a differenza della direzione aziendale della Fusco“. Certo, tutto ciò ci rende fieri ma sopratutto ci spinge a fare sempre meglio al solo fine di soddisfare le esigenze dei nostri clienti con prodotti e servizi di qualità certificata. Siamo presenti e futuro, il claim che sta guidando l’azienda verso il 2018, il credo che stiamo cercando giorno dopo giorno di portare negli allevamenti e nelle rivendite zootecniche italiane.

Post Correlati